Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for settembre 2007

oddio la schiena

Sono a pezzi….mi fa male la schiena…voglio un massaggiatore…su napoli…bravo e affidabile…AAA cercasi.

Annunci

Read Full Post »

tutto è bene quel che finisce bene…

zanzibamod.jpg

Antico detto…fa sempre comodo…

Salve a tutti. Oggi 17 settembre riprendo a pieno ritmo il lavoro per il mio giornale. Dopo la pausa estiva e la pausa del lavoro istituzionale ormai andato, i miei capi mi hanno riaccolto a braccia aperte. Colpa del fatto che in questi anni ho seminato bene…e chi semina poi…raccoglie…le proposte di lavoro non fioccano…strisciano lentamente da un telefono ad un altro…mi giungono per terze e quarte persone…un sottobosco di amici e colleghi si tiene in contatto per darmi una mano. un piacere immenso. una gioia che mi fa essere felice anche se sono disoccupata.

 Sul fronte amore che fa rima con cuore le cose si sono stabilizzate. Dopo due giorni di liti furiose K. ha ammesso di essere su di giri e di comportarsi male. Stress accumulato…stress ancora da venire…tesi di dottorato da finire…insomma ha ragione pure lui. Io quest anno non sono stata il massimo della comprensione. Sono stata completamente concentrata su me stessa. Cosa che non si fa quando convivi con qualcuno che ti ama. Scuse e controscuse e pace fatta ovviamente alla nostra maniera…:)

Che dire…

I miei curriculum stanno per invadere la rete….e intanto vi regalo una bella foto di zanzibar….ciaoooo

Read Full Post »

stanca di parlare

Sono mesi che K ed io litighiamo. Qualcosa è accaduto che ci impedisce di metterci l’uno di fronte all’altra e cedere qualcosa. Parlare. K. si rifiuta di parlare con me. In questi ultimi mesi pur essendogli stata molto vicina ovviamente con i miei limiti (perchè tutti li abbiamo…) mi sono sentita trattare male, con arroganza e spesso con cattiveria. E’ vero anche io ho avuto molti problemi con me stessa ma anche se questi ormai stanno passando lui non riesce a vedere il lato migliore di me. Vede solo quello peggiore. Vede solo come ero negli ultimi mesi. Quando turbo la sua tranquillità con una richiesta che non vuole assolutamente soddisfare (e parlo di cose banali) scatta la minaccia che il nostro rapporto è in crisi che siamo diversi che che che…ma dove la trova una donna come me…

Ieri sera abbiamo di nuovo fatto questione su una richiesta mia…è diventato un animale sbattendomi in faccia delle cose con una cattiveria inaudita. Io sono forte. Lo amo. Ma ho smesso di accettare questi comportamenti. Voglio vedere dove vuole arrivare. Qual’è il limite che devo superare. Quante e quali minacce devo ancora subire. Eppure quello che gli avevo chiesto un anno fa era solo amore.

Read Full Post »

civiltà del lavoro

miniera.jpg

Bertinotti parla alla tv di precarietà, mercato del lavoro, flessibilità e di un nuovo eventuale statuto dei lavoratori. Ci paragoniamo a paesi come la Germania, l’Inghilterra, la Francia e la Spagna. Ma con quale diritto? Questi paesi hanno uno stato sociale che noi non avremo mai. Vi potranno essere più lavoratori atipici che in Italia ma la mobilità dell’occupazione è certamente più alta. Noi siamo veramente rovinati!

Beh devo dire che stasera mi sarebbe piaciuto stare lì davanti a Fausto (il cui partito ho votato per anni e che adesso ho deciso di non votare più astenendomi completamente), avrei voluto dirgliene quattro, ma anche cinque o sei. In primis le colpe della politica. Anche quella di sinistra. Seguono a ruota i guai che ha combinato Marco Biagi, l’avidità delle aziende, l’incapacità dei vecchi di mettersi da parte. E sopratutto l’impossibilità di creare un paese dove domini la meritocrazia. W L’ITALIA.

A me pare di stare in miniera! Il tunnel non finisce mai.

Read Full Post »

adda passà a’ nuttata

2241.jpg

Ebbene la sorpresa di non avere più un lavoro a dire il vero mi ha sconvolta ma non più di tanto. è molto probabile che dentro di me avessi già maturato la possibilità di perdere il posto visto il mobbing che ho subito negli ultimi due anni. Il punto è che forse rendo il meglio di me quando sono sotto pressione. Diciamo quando sto per essere schiacciata. Oggi ho fatto il giro degli amici per sapere se ci sono possibilità per me nelle redazioni per cui lavoro. Ovviamente non ce ne sono. Dovrei essere disperata e invece sento quasi un senso di libertà profonda che mi pervade e che mi fa essere incoscientemente quasi felice di essermi liberata dell”assessore e del suo staff. Di una cosa sono certa il mondo della politica e dei politicanti è veramente il peggiore umanamente parlando. Indi è molto probabile che dovrò spostarmi dalla città del sole verso il nord per trovare qualcosa che fa per me. L’idea non mi piace per niente ma che devo fare…intanto lascio qui il mio appello:

Sono una giornalista professionista piena di voglia di lavorare, laureata, specializzata, con 7 anni di esperienza, un’ape operaia insomma…e che cazzo fatemi lavorare!!! precariamente vs

Read Full Post »

la storia si ripete

kendwa rocks zanzibar

Eccomi qui amici, da oggi ho una nuova casa. Tra qualche giorno www.pepina.blog.kataweb.it non esisterà più. Ho preso questa decisione ieri di ritorno da Zanzibar. Ho visto il mio blog e mi sono resa conto che non era più casa mia. Allora visti i nuovi sviluppi della mia vita ho deciso di darci un taglio. Oggi 9 settembre 2007 cambio casa. E vita.

Ho molte cose da raccontare. Il viaggio a zanzibar è stato bellissimo. Il mare, la gente, il mercato, i bambini. L’atmosfera che si respira in quell’isola è di totale rilassatezza mentale e fisica. Mi sono lasciata alle spalle ansia e preoccupazione per assaporare a pieno la diversità di quel posto. Mi sono sentita a casa. Una sensazione provata solo due volte. La prima a casa della mia amica Sylvie nella Drome, in Francia, la seconda a Zanzibar appunto. K. ed io abbiamo cercato di dimenticare le liti violente che ci sono state prima di partire, lo stress accumulato e le tensioni inutili. Ora siamo a casa con una nuova prospettiva. Molto dipende da me e da quello che riuscirò a fare per riprendere la mia strada. Ed è proprio di questo che si tratta.

Ieri al mio rientro ho scoperto di non avere più un lavoro. Il mio contratto è stato interrotto ed io non ho ricevuto alcuna comunicazione. Nè una lettera nè una telefonata dal mio capo che, paradosso dei paradossi, è un assessore al lavoro!!! Il V-day lo dovremmo organizzare anche per tutto il sottobosco che popola le amministrazioni pubbliche. Cmq ovviamente la cosa mi ha sconvolta e mi toccherà ricorrere al tribunale del lavoro. Adesso mi ritrovo di nuovo senza lavoro e senza stipendio. E devo a 32 anni ricominciare da capo. Ecco perchè anche in questa nuova casa ho mantenuto il mio nome di PRECARIA perchè dopo due anni di blog e decine di lavori diversi nulla è cambiato per me. Sono sempre una precaria di professione. A domani amici. Mi siente mancati tutti. 

Read Full Post »

Ciao mondo!!

Welcome to WordPress.com. This is your first post. Edit or delete it and start blogging!

Read Full Post »

« Newer Posts