Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for ottobre 2007

tristezza II

Come è difficile parlare o scrivere di certe cose. A volte vorrei avere il tempo e la voglia di analizzare bene le situazioni e mettere su qualche capitolo. Come tutti sapranno sto per andare a vivere con K. In realtà già viviamo assieme solo che questo trasloco è ufficiale con tanto di casa nuova da soli. A mia sorella questa cosa non è piaciuta. Non vuole rimanere da sola. Per molti anni non avendo famiglia siamo state in due qui in questa casa. Eravamo noi una famiglia. E proprio non vuole accettare questa mia scelta. Il punto è che certe persone non si rendono conto che il tempo passa e che io ho superato i 30 da un po’ e ho voglia di famiglia. MIA. Mi sono sentita in colpa, mi ha fatto sentire in colpa per questo abbandono. (continua…) 

Read Full Post »

tristezza

Sono triste…assai…non mi va neanche di scrivere…non mi va di lavorare…non mi va niente…

Read Full Post »

Le settimane passano in fretta. Di questa non ho capito proprio niente, è volata. Ieri sera dopo una due giorni di stress il mio corpo ha detto “wueeee ma che ti sei messa in testa!”, insomma come ben sa fare mi ha chiesto di rallentare un po’ i pensieri e gli stati emotivi ansiogeni che pure sono tanti facendomi andare il cuore a mille. Forse inconsciamente le preoccupazioni, le paure e le tensioni mi logorano dentro e non me ne aggorgo. La conseguenza è che ieri notte alle 3 ero ancora sveglia e mi rigiravo nel letto senza riuscire a trovare un pensiero dolce per addormentarmi. Chiamo K. che ovviamente era al lavoro e un po’ mi consola…ma non molto. Finchè oggi gliel’ho detto.

P:non puoi pretendere che per 3 mesi ti isoli e tutto il mondo esterno non esiste più. Le cose si evolvono e io ho bisogno di te. Non puoi pensare di continuare così…poi diventa un’abitudine e io un uomo così non lo voglio.

K: si hai ragione. Sono concentrato su me stesso…ma dai tra qualche giorno sarà tutto finito e cominceremo a parlare di cosa comprare per la nostra casa…

Mah, sarà, sarà un altro mese di passione…

Read Full Post »

Questa giornata non accenna a voler finire! Promosso il mio evento con incontri vari ed eventuali, me ne sono andata a casa. Poi sono riscesa…perchè ai precari è lecito chiedere tutto…anche di non mangiare….poi cerco K. ormai è sempre più isolato dal mondo…finchè non finisce sto lavoro non si tranquillizza….(spero di non ammazzarlo prima!) Salgo all’uni…non lo trovo…mi chiama…”stavo lavorando!” e si ma questo non ti impedisce di mandarmi un sms visto che ti cerco dalle 2 e ho subito un tentativo di scippo…non mi ha dato il tempo di dirlo…sta sempre sulla difensiva. E CHE PALLE!!!

Stasera me ne resto a casa mia. Bella placidamente accucciata davanti alla tv nel mio piumone…e vafancul a tutt quant!

Read Full Post »

inverno

abfxit9ca03sbdhca6fhenpcaa30kk4ca51fh1yca83zt7rca1zpkpocawbwicecak79b17cakr5yg2cavk0czvcaratpozca0kga78cajs7vnmcaz4hf72cakvavttcau7b4zvcak983mqcai5ozdx.jpg

E’ arrivato l’inverno…ieri è stata una domenica di pioggia infinita. Tutto il giorno in casa. A vedere film a leggere e a dormicchiare. Cacciati i cappotti e i guanti mi accingo ad andare al lavoro ma gli occhi mi si chiudono…resterei volentieri sotto il piumone…ma perchè quando uno deve andare al lavoro vorrebbe sempre trattenersi a letto mentre la domenica si alza fa cose…gira per casa?? Siamo esseri strani…Intanto il vesuvio è innevato…piove…speriamo che la giornata mi riservi qualche novità…buon lunedì a tutti.

Read Full Post »

biglietto stracciato

Altra lite notturna con K. Soliti motivi. Eppure erano due giorni che non ci vedevamo. ma la cosa più brutta oltre alla sua reazione spropositata della quale mi sono spaventata è che quando stamani gli ho dato la lettera che gli ho scritto stanotte lui ha detto che non voleva leggere niente…compreso che aveva detto una cazzata ha fatto come per prendersela dalle mie mani..ma io l’avevo già stracciata! E me ne sono andata via.

Read Full Post »

Sono incazzata nera. Sono giorni che non finisco di spazzare, lavare, spolverare. Oggi è toccata alla mia futura casa. Gli operai che dovevano aggiustare il solaio finalmente hanno finito ma da buoni napoletani hanno lasciato uno schifo da paura. E io ho pulito. Ormai la mia schiena chiede il riposo assoluto. E invece si accaniscono contro di me. Tutti. Anche gli amici. La mia amica che attualmente vive nella mia futura casa non è che ha detto “vuoi una mano?”, nooo è tornata ed è riscesa…fottendosene altamente. E che cavolo…

Sul fronte lavoro ancora niente…mi sto cominciando a deprimere.

Read Full Post »

Ho trascorso tutto il fine settimana a fare le pulizie prima in casa mia poi in casa di mia madre  (tot. 300mq di stucchi, cementi e pitture) che finalmente dopo 5 mesi di diapora è riuscita a rintrare nel suo appartamento nuovo di zecca. Vinicio al seguito. Eh si. Il piccolo si è definitivamente trasferito in campagna. Luogo a lui congeniale. Trascorre tutto il suo tempo tra lo scavo di un bel buco in giardino e un’ora davanti al camino. E’ felice e di questo sono contenta. Anche se mi mancano le sue leccatine. Ma tutti questi lavori fisici mi hanno praticamente messo ko. Sono stanchissima. Eppure dovrei lavorare…

Intanto stamani, cambiando argomento, mi è arrivata la prima email di risposta a un mio curriculum…ovviamente nulla da fare…ma almeno qualcuno comincia a rispondermi e ieri mi ha chiamato un tizio di una tv locale per offrirmi non so cosa e a quanti soldi…era un po’ confuso…eppur qualcosa si muove…bnuon lunedì a tutti!!!

Read Full Post »

zanzibar-2007-024.jpg

Oggi ho pensato che è un mese che sono tornata dall’africa e con tutti questi guai l’avevo proprio dimenticata quella calma africana che mi ero portata dietro…poi mi sono resa conto che invece non è del tutto vero…e che in fondo sono ancora in preda al “tutto scorre” del continente nero…non riesco a concentrarmi su una cosa…sono lenta (sembro temp)…non so…L’unica cosa di cui sono certa è che è bello essere ancora qui dopo una giornata triste come questa. Ho girovagato tra le vs case, ho letto cose, ho riso, mi sono rilassata. è come se parlassi con voi a fine giornata delle cose della vita di tutti giorni, è come se vi conoscessi tutti. Grazie mille amici bloggers.

Mi siete molto vicini….

Read Full Post »

ottimismo…

Da anni sento parlare politici, economisti, lavoratori assunti e sociologi di precari, precariato, e della massa informe di lavoratori atipici che ormai riempiono il ns paese. Ieri sera a cena si discuteva di questo. A tavola eravamo due giornalisti precari e un ricercatore universitario precario. Ma cosa ne sanno questi qui di come viviamo, cosa ne sanno di noi 30enni che non abbiamo un lavoro sicuro, che mettiamo insieme pranzo e cena a stento, che non possiamo permetterci di prendere una casa, che non possiamo mettere su famiglia. Ma cosa ne sanno. Si riempiono la bocca di belle parole: finanziaria, contributi ai giovani per gli affitti, e poi “si deve fare” e “faremo” ecc ecc. Tuttavia quello che più mi fa innervosire è l’utilizzo improprio della parola OTTIMISMO. Come si fa a essere ottimista quando non sai se arriverai alla fine del mese? Sono incazzata, veramente incazzata. Non ne posso più, odio questo paese e la sua classe politica, odio la superficialità con cui si sta trattando il problema del precariato. Tra 20 anni saremo sull’orlo della bancarotta perchè la ns generazione non avrà avuto la possibilità di avviare una nuova economia e nuove famiglie. Ma non è meglio investire sul futuro??? Beh sarà il cattivo tempo ma stamani mi sono svegliata più polemica del solito… 

Read Full Post »

Older Posts »